Vai al contenuto

Il muflone da monta, storia di una categoria in estinzione.

I cenni storici, le origini e gli esempi di mufloni nella storia

Il muflone da monta è una categoria di uomo ben precisa, quella che ormai è in estinzione. È una tipologia che ha fatto la storia dell'esemplare perfetto di maschio da riproduzione. Quello che a Sparta spaccava il culo agli ateniesi. Quello forgiato nel testosterone che salpava i mari del nord alla conquista delle isole britanniche. Quello che se ne fotteva della corona inglese e indossato il kilt gli faceva il culo a strisce.

Braveheart GIF - Find & Share on GIPHY

Il muflone non chiede, non si interessa, lui quando ti guarda ti penetra con il suo sguardo e le sue sopracciglia incolte. Se ti vuole ti viene a prendere, ti appende per le caviglie al lampadario che manco due ore di squat e affondi ti riducono cosi'. Il muflone e' l'omm' fatt a omm' . Non ha idea delle sopracciglia fatte e non se ne fotte delle cuticole tolte. Non spende ore in palestra, raramente lo vedrete a scolpire i bicipiti, guardandosi compiaciuto nello specchio di una sala attrezzi.

300 GIF - Find & Share on GIPHY

L'amore per lo sport e l'alimentazione da vincente

Lui fa sport da uomini, quelli veri che un tempo spalavano la neve e spaccavano legna a mani nude.  Lo trovi a fare nuoto, boxe, muay thai  o sport di squadra come la palla a nuoto, il rugby.  Lui compete a chi è il più forte, il più veloce, a chi passa meglio e poi tutti assieme a tracannare birra.

Lui non se ne fotte del petto di pollo, delle BCAA, il pre e post workout, le polverine magiche e le pillole blu. Mangia come parla e parla come mangia. Le proteine le mangia con la forchetta e il coltello, i carboidrati li prende complessi e se ne fotte dell'Indice Glicemico. Ha generalmente l'appetito di una squadra di camionisti in trasferta oltralpe che non mangiano da due giorni.  E' quello che quando lo porti dalla nonna a mangiare ti fa fare tante belle figure.

All Blacks GIF - Find & Share on GIPHY

Lo sguardo penetrante, l'abbigliamento sciatto e l'aria maschia.

Non è  difficile riconoscerlo, il giovane maschio ha delle caratteristiche precise. C'e' da dire che purtroppo ci sono molti finti d'autore in giro, che potrebbero trarre in inganno.Il muflone è generalmente alto e prestante, fisico possente da spaccalegna della foresta nera, cresciuto a latte crudo e aria di montagna. Non ama gli ornamenti e i vezzi inutili, non deve dimostrare nulla. Ha un'abbigliamento spartano, camicie a quadri, T-shirt, jeans e anfibi. Passa poco tempo davanti allo specchio, non se ne fotte delle mode, ignora ogni forma di estetica.  Il muflone ha la barba da sempre, non per assecondare la moda hipster, ma perché è uomo e l'uomo tiene il pelo e lo tiene pure in faccia. I capelli li porta spettinati, lunghi o li ha persi per il troppo testosterone. Se è  tatuato ha segni pieni di significato, memorie del suo passato, marchi a fuoco delle sue esperienze personali. Il muflone ha più di due neuroni, è  abbastanza colto e non lo ostenta, anzi è  piacevolmente interessante, ecco perché è raro. Ascolta musica maschia tipo il metal, il rock anni '70 e viaggia in macchina con gli amici. Si è  girato mezza europa lasciando il seme qua e là.

Le cause della sua preoccupante scomparsa

Questo esemplare però sta scomparendo, se ne registrano sempre di meno e non si conoscono le cause di questo fenomeno. Purtroppo la ricerca scientifica sta studiando la sua possibile estinzione da diversi anni. Molte sono le teorie a riguardo ma nessuna certezza. Come tutte le problematiche di continuità della specie, conoscerne le cause potrebbe aiutare ad arginarne la scomparsa. Alcune tra le più convincenti teorie riguardano l'uso di omogeneizzati, come alimento di crescita negli esemplari di mufloni cuccioli. Si pensa, infatti, che tale alimento possa compromettere i livelli di testosterone, creando cosi' mufloni effeminati, svogliati e disinteressati alla monta.

La legge del mercato, il triste rapporto tra domanda e offerta

Un'altra teoria associa le cause al numero sempre maggiore di femmine da monta. La folta disponibilità di femmine di facile reperibilità hanno reso il muflone disinteressato, facendogli perdere l'appellativo "da accoppiamento", rendendolo uguale agli altri. La teoria ritrova il suo riscontro nel famoso detto popolare a' carn se jett e u pesc' va car' . E noi dinnanzi a "vox populi"non possiamo far altro che assentire amaramente, sperando che si trovi presto una cura all'estinzione del maschio.

As Roma GIF - Find & Share on GIPHY

Rispondi

Share the Chipped
Share the Chipped