La  nostalgia degli anni in cui le donne erano belle tutte.

Vi ricordate quel momento magico in cui Edwige Fenech si spogliava? Lei aveva una zizza normale, come la mia, la tua, quella di tua sorella. Aveva la zizza delle donne semplici. E nonostante ciò era fantastica. Era morbida, senza muscoli e con le sue belle curve.

Vintage GIF - Find & Share on GIPHY

Era il periodo in cui le donne avevano il pelo e agli uomini piaceva, non si lamentavano come oggi "eh ma se è incolta no". Anzi il pelo preludeva quello che ci sarebbe stato poi. Era il simbolo che lei  era matura, era pronta. La donna era bella tutta, con la zizza semplice e la coscia morbida e burrosa. Con il fianco che faceva femmina, il culo che lo pizzicavi, gli davi il pacchero a soddisfazione. La femminilità allora era solo nostra, le donne si incremavano, improfumavano, avevano quei rossetti morbidi. Le unghie erano semplici con gli smalti della corolle e i mascara della rimmel che coloravano le ciglia di nero e nulla più.

Quando la  bellezza naturale era ancora di moda

Non c'era il baking, il contouring, l' high definition powder, la nail art, il micro blading, le estension, le ciglia ricostruite.  Non c'erano tutti gli artifici a cui ricorriamo oggi per essere di più.  Voglio essere tosta come le porcone alla televisione, le figone su Instagram. Voglio affogare in mare di fondotinta e banana powder con le sorelle Kardashian. Voglio la tartaruga, gli angeli di VS, lo sguardo assassino, il gap tra le cosce- il gap ormai lo tenete in testa.

Blake Jenner GIF - Find & Share on GIPHY

Prima era diverso, le donne profumavano di sapone, avevano i capelli morbidi e al vento. L'intimo era semplice, era a mutanda, quella leggera con quei colori chiari, il bordino di pizzo, il massimo del sexy era il nero, tutt'al più il rosso. Non c'erano i tanga, i cheekie, i perizomi con il guêpière incorporato. Le robe leopardate con inserti in pelle, in pizzo, in glitter. Non si pensava alle fascette sulla pancia, il tanga di perle, gli strass incastonati. Non c'erano i body con i fili che, quando te li provi nel negozio non sai come si mettono e dopo che ti sei appiccicata tu il body, le tende e gli sgabelli del camerino pensi "ma ch' cazz' sto facenn'! Ma perché se sto nuda non è meglio?"

Wtf GIF - Find & Share on GIPHY

Le aspettative erano diverse, erano concrete

Gli uomini ti guardavano la coscia e gli piaceva perché era la coscia di una femmina  e basta. I dettagli erotici erano semplici, come l'inserto di pizzo della sottoveste che spuntava dal vestito quando ti sedevi. Gli piacevi tutta, e non c'era bisogno di tanti preamboli inutili. Ti volevano, te lo davano e magari pure meglio di come lo danno ora i miei coetanei. Oggi gli uomini ti dicono come vorrebbero vederti vestita. Vogliono la zizza ma dalla quarta in poi, la vogliono soda, alta, tonda, quella che tieni tu non va bene. Il culo deve essere scolpito nel marmo a sembrare che stai abbassata tanto che è alto. La coscia va tornita con affondi e squat e in palestra 6 giorni su 7. I capelli sono lunghi, perfetti, lucidi con lo shatush, la keratina, il trattamento olaplex, la ricostruzione capillare e i cristalli liquidi, il boccolo finale e mille euro di ciocche finte. Le labbra al botulino sempre gonfie, carnose, polpose. Non ti preoccupare se sei nata cessetta con il soldo si appara tutto.

Fatte non foste a viver come barbie

Tutte come le tipe nella televisione. Tutte uguali, finte, artefatte, oggetti plastificati messi in fila, pronte per l'acquisto. Donne che aspettano nei sabato sera il palestrato vuoto di turno, che le squadra alla ricerca del difetto. Che le vuole perfette, all'ultimo grido, all'ultima soubrette. Quello che ti giudica il filo di cellulite e se non hai il femorale tonico non sei nessuno. Devi essere tutta tirata, strigliata, lucidata con i pantaloni stretti schiatta ovaie o la minigonna a copriciucia, il tacco ventordici e la zizza in bella mostra, schiacciata, stressata e mortificata in un push-up imbottito. Per farti mezz'ora di sesso mediocre in un albergo squallido. Una serata noiosa con uno che pensa solo alla meta e non sa cosa vuol dire godersi il viaggio.

La rivelazione, l'attimo di verità, l'epiphany 

E pensi, porca troia ma chi ha deciso che dovevamo diventare una massa di insicure alla ricerca dell'approvazione? Chi ha deciso che dobbiamo giustificare la nostra pancia, le smagliature dello sviluppo, la cellulite e la voglia di mortadella? Chi ha deciso che dobbiamo essere costantemente high definition? Sai che c'è?  Non è per pigrizia né per negligenza, ma è per amore di me stessa che ho deciso di essere vera.

No GIF - Find & Share on GIPHY

Voglio essere io, con la zizza imperfetta, le smagliature sulle cosce, le sopracciglia fatte con la pinzetta e lo smalto scheggiato. Ho deciso che mi amo e mi prendo cura del mio corpo e della mia anima, senza diventare un automa. Senza omologarmi, anzi amando i miei difetti. Perché sono i miei, sono come i denti storti di Hugh Grant, il naso della Callas e le rughe della Magnani.

Perché' come ha detto Keira Knightly, che viene costantemente ridicolizzata perché ha la prima:

"I think women’s bodies are a battleground and photography is partly to blame. Our society is so photographic now, it becomes more difficult to see all of those different varieties of shape"

"Penso che il corpo delle donne sia un campo di battaglia. La colpa è della fotografia. La nostra società è così fotografica oggi, che è sempre più difficile vedere quella grande varietà di forme diverse". Keira e il corpo femminile

Tutta una questione di priorità, tutto un fatto profondo

Perché cari uomini e care donne del 2017, state spendendo la vostra giovinezza a curare un aspetto troppo fugace della vostra vita. Tra 30 anni avrete vissuto una esistenza non vostra. Quel sesso fatto male, quei rapporti insignificanti-perché alla fine nemmeno una chiavata siete buoni a farvi- quei profumi fatti in serie, spruzzati come a coprire chissà quale tanfo. Avrete ricercato la bellezza nel falso, nei cocktails pagati a caro prezzo e nello squallore dei mocassini e delle lampade trifacciali. Arriverete ai sessanta e sarete gli involucri plastificati di un contenuto inesistente.

Io mi rifiuto di deridere le altre donne- a parte quelle che stanno con il tipo che piace alla mia amica, le nuove fidanzate degli ex o le acerrime nemiche- mi rifiuto di sentirmi inadeguata. Mi rifiuto di vivere secondo i vostri canoni. Di passare un vita che non è la mia. Ho la pancia gente, deal with it.

80S GIF - Find & Share on GIPHY

1

La chat di gruppo e la sponsorizzazione alla socializzazione

Un amico mi butta in una chat di gruppo. Quelli che te li ritrovi a fare il trenino con YMCA in ogni occasione mondana. Vengo sponsorizzata come la bellissima Gaia, quella che "al matrimonio dei nostri amici lei era la testimone e sono rimasto folgorato". L'amico in questione mi spinge a fare amicizia con quello che poi sarà ricordato ai posteri come "l'affare di stato, pippa appilata, lo spara pallini". Dai che e' un bravo ragazzo, vedrai e' quello che ti ci vuole. Mi viene proposto così come se fosse il tachifludec quando stai raffreddata, il rimedio della nonna contro i dolori mestruali, il tè con il limone blocca diarrea.

Drinking GIF - Find & Share on GIPHY

Ho messaggiato con te perché non avevo niente da fare,  nessuno da incontrare 

Mi lascio convincere da un tatuaggio polinesiano sulla spalla pensando "avrà' un significato, l'avrà fatto perché in fondo  è un muflone da monta?'' molto probabilmente no, ma la solitudine delle feste natalizie va combattuta in qualche modo. Domanda basic, che musica ascolti? Negramaro, elisa, Tiziano ferro... e poi caraibica". Rispondo con tutto disgusto "vabbè musica Italiana" lui "no ma che c'entra Elisa canta in inglese" pausa, silenzio momento di terrore. Mi fingo morta come un opossum. Magari avrà altre doti. Allora che fai oltre al lavoro? Mi alleno in palestra, vado a sparare pallini, vado a pesca e faccio salsa. Penso dai è uno attivo. Gli do una possibilità e inizia a prendere la triste abitudine di chiamare tutti i giorni e io che, francamente, non sono abituata penso che mi vorrà dire qualcosa di serio. No, lo fa perché è una palla che ti deve chiamare per intrattenimento.

L'insostenibile insicurezza del palestrato.

Ci vediamo un paio di volte e lì martellate sulle palle, la fiera del qualunquismo. Il ragazzo che va in palestra per fare il fisico per l'estate pensa che la donna deve essere come dice lui, modellata come cera. Vuole il ventre piatto, il culo alto la coscia tonica, poi non fa niente se ha la prima. La vuole sempre con il tacco, la gonna, le calze, poi non fa nulla se è cerebrolesa. Non fa nulla perché lui è vuoto, insicuro, molle e noioso. Cura il suo corpo fingendosi adone di se stesso perché non ha altro. Si tatua per estetica e i suoi tatuaggi significano nulla. E come il nulla passiamo il primo appuntamento in semi silenzio, si scusa dicendo che ha la febbre.

Quando il cervello è come una nucella puoi fare e dire ciò che vuoi non ci arrivano.

Il secondo un po' meglio ma battutine idiote sul fisico e su fucili dei Marines. Che io dico ma secondo te che cazzo me ne fotte dei fucili spara pallini fatti come quelli dei Marines americani? Non me ne fotteva di quelli veri spara persone da distanze lontane quando stavo con il mio Marines, figurati il tuo. Mai un complimento, che ne so un "ma che begli occhi che hai" oppure una mano sulla coscia. Mi guarda e fa "si però la prossima volta dai non uscire da uomo delle nevi tutta imbottita"

What GIF - Find & Share on GIPHY

Con una temperatura a meno 20 gradi sotto l'ibernazione, un freddo che a Napoli non si vedeva dalla nevicata del '53 secondo te faccia di merda come mi devo vestire? Per la cronaca avevo un jeans attillato, stivale sopra al ginocchio con il tacco a porcona e maglione nero con scollo a barca un po' shabby.

Sorrido, fingo amaramente che vabbè scherza non si rende conto. L'avrei potuto appendere già lì, farlo svampare all'istante con uno scusami sono allergica alle nucelle, come quelle che hai in testa.  Alla Luigi Tenco gli do un'altra possibilità, perché non avevo un cazzo da fare.

L'appuntamento decisivo, quello che vediamoci venerdì e poi sabato quagliamo.

Ci diamo appuntamento con gli amici in un pub sfanculato che fa musica dal vivo, e per musica intendo la Musica , quella vera, che born in the USA. Appuntamento lì alle 10.30. Gonna di pelle nera a tubino, tacco a spillo, camicia rossa scollata, trucco da super figona di Instagram. Ci mancavano solo le Destiny's Child in sottofondo.

Sexy GIF - Find & Share on GIPHY

Strafigaggine a parte, il tipo non c'è ancora e mentre aspetto mi accorgo che  il cantante del gruppo è tanta roba, così come una folta schiera di baldi giovani tra cui quello che sarà il muflone. Ma questa è un'altra storia. Il gioia di vivere si palesa alle 11.30 che nemmeno le spose gypsy ci mettono tanto a prepararsi. Penso se una remota parte di me te la voleva dare pour passer le temp, non mi fai aspettare un ora e mezza perché "ma che fa io dovevo andare in palestra".

Una serie di martellate sulle gengive e il segnale decisivo che basta voglio che sparisci.

Entra nel locale, non mi viene a salutare, non mi fa un complimento, si toglie il giubbino e si siede. Ordiniamo, arrivano gli Hamburger e lui inizia a tagliare il panino in quattro, poi otto e poi se lo mangia con la forchetta!! Dopo la cena mi guarda e dice "ti sta piacendo il gruppo? io poi sai dei Dire Straits conosco solo Hotel California"

Snow White GIF - Find & Share on GIPHY

All'istante penso la vedi la gonna di pelle? Li vedi i tacchi, la maglia scollata? Guardali bene perché domani ti bidono. Col cazzo che te la do domani sera. Tutta la mia pregiata lingerie Victoria Secrets nella canfora a fare le tarme, ma no bello mio, non te la faccio guardare manco col cannocchiale. Con le cafoncelle con le scarpe tacco 13 e plateau a mappazzone devi stare, con le salsere culone, coscione senza zizze con il fisico da aliens.

Penso a una tattica, un modo per fargli capire che deve scomparire dal mio campo visivo. Mi viene in mente "Gaia se li vuoi far sparire parla del tuo ex" Matt come se piovesse, come era, perché era, chi era, come mi ha lasciata, perché lo ha fatto. Sembrava la rubrica del cuore del Cioè. È fatta, penso, il ragazzo ha capito. Il tempo di arrivare a casa lui mi chiama, "allora che mi dici?" "eh che ti dico... ci siamo appena salutati che ti devo dire?"  "dai stasera non è cosa ci vediamo domani" "eh...poi ci organizziamo"

La fuga per cambiare il buono di HeM e un sabato di shopping con il tuo migliore amico 

A mali estremi estremi rimedi, tolgo le spunte da whatsapp, tolgo l'ultimo accesso, tolgo la connessione dati e la accendo ad intermittenza, non rispondo alle telefonate. È il mio sabato di shopping sfrenato. La sera mi chiama e attacca il pippone sulla correttezza, sei scomparsa, non si fa e bla bla. Do sempre la colpa a Matt, in fin dei conti se sto cosi è causa sua. La butto su un classicone, l'evergreen della bidonata da paraculo, sai non e' un buon momento, vorrei stare da sola. Ovvio che non voglio stare da sola, voglio stare con i miei amici. Ovvio che è sabato sera ed esco.

Sempre perché sarai pure figa con la gonna in pelle ma sei sempre ChippedPolish, esci a sentire una tribute band con la tua crew e lì ti trovi l'amico del tipo, essere insulso che stava la sera prima con voi al pub e che non hai mai visto prima e speri mai più. Dopo due secondi che hai messo piede nel locale lo spara pallini ti manda un whatsapp: come e' il gruppo? io paracula non mi scompongo: non hanno ancora suonato.

L'affare di stato, telefonate ad amici di amici e uomini in gonnella 

Dopo due giorni l'amico della chat chiama lo sposo (marito della mia BFF- vedi sopra il fatto del matrimonio) "Ma come? Gaia Ha appeso lo spara pallini? non è stata corretta, non si fa, ma poi all'improvviso senza dare spiegazioni." Il mio amico da uomo maturo sposato con le palle, si è tirato fuori e  ha solo aggiunto vedi che il tuo amico è una  pippa appilata. Ora standing ovation per lo sposo che non solo ha capito al volo, ma ha fatto il maschio che non si immischia.

Recording Academy / Grammys GIF - Find & Share on GIPHY

Ora dico a te caro spara pallini, perché hai fatto l'affare di stato? perché sei andato a piagnucolare dalla maestra? soprattutto vuoi cacciare un poco le palline? o le spari solo? vuoi che te lo metto io lo smalto o ti do 5 euro e te lo mette l'estetista?

Listen to your gut, ascolta le tue viscere, ti dicono se è kebab o se è una mezza sega 

Sapete quando non scatta niente, uno pensa dai magari la fame vien mangiando. Non è così, perché la fame vien mangiando è per il cibo e tu che sei camionista dentro, hai sempre fame. La pizza da Sorbillo non delude mai e la mangi anche se sei piena. Con i maschi non è così, se non scatta non scatta.

 

La specie dominante, la regina del sabato sera.

Il biondo mechato con la radice nera che manco le discendenti di Scipione l'Africano, fa un bel po' milf. Ma non una milf generica, quella dai 45 in poi che te la ritrovi nei locali con live rock music il sabato sera. Quella che esce con due milf minimo e una deve essere un metro per un metro rapporto 1 a 1 peso-potenza. Quella che si affianca al tipo con la camicia e il golfino che lo accarezza e ci si struscia tutto il tempo. Perché è sempre facile brillare nella mediocrità.

Il momento in cui ti sanguinano gli occhi

La milf bionda mechata si mette sempre il solito stivaletto tronchetto con il risvolto e tacco da 8 a 10, quello incerto, indeciso, quello che si sente a spillo intrappolato nel corpo del rocchetto. Quello cesso, che se lo guardi ti si toglie la voglia di abbinare. Quello che fa tanto cheap, fa tanto vorrei essere figona ma alla fine sono una milfona. Ecco quelli, e dove li mette? Sotto al leggins ovvio, che manco li aboliscono e li mandano a fare i paraspifferi nelle scuole di periferia.
Che poi li abbina sempre con il pizzo sintetico e le catene. Non so dove, come o perché ma da qualche parte sul suo outfit farà la sua entrata una catena. La catena é come il leopardato, ha sempre spazio su una milf.

Un consiglio poetico per l'occasione

Io voglio dire una cosa alla milf bionda, tu già fai cheap a livelli cosmici con queste meches orribili gialle con le punte sfibrate. Tu che ti fingi bionda ma sotto hai il pelazzo nero da figlia di Scipione l'Africano, perché ti ostini? Perché ti accanisci con questo stile da localino salsero squallido sperduto nelle terre di provincia più remote? Perché il pizzo pezzente? Perché lo stivaletto infame? Perché? Abbonati a Vogue, che ne so a vanity fair, iscriviti a zalando privé e comprale li le scarpe. Comprale solo se sono veramente lo stesso stile di Vogue. Lascia quelle cose oscene da "non sapevo nemmeno di volere è che stanno in tutti i negozi di Quarto e Pianura". Cioè a quel punto meglio un consapevole vorrei ma non posso invece di questo cattivo gusto incerto e dubbioso.